Il periodo autunnale nel Chianti è uno dei momenti più affascinanti di tutto l’anno ed è sicuramente un’opportunità per visitare questi luoghi ricchi di tradizioni e di cultura contadina toscana.

Condividere le emozioni della vendemmia

Nei mesi di settembre ed ottobre le colline dei Chianti si colorano con i toni tipici dell’autunno ed è proprio il periodo in cui si svolge la vendemmia in Toscana.
Questo momento dell’anno è consigliato per chi ha il desiderio di scoprire i costumi e le usanze tipiche di un territorio colmo di tradizioni e storia. Per il visitatore sarà possibile recarsi nelle fattorie e nelle cantine in pieno fermento per la raccolta dell’uva e conoscere ciò che si cela in questa affascinante attività che rievoca l’intenso legame con la natura e la terra.

Se si programma un viaggio in questo periodo, si rimarrà sorpresi dall’elevato numero di cantine in cui è permesso ai visitatori di unirsi a loro per aiutarli nella vendemmia. Sarà un’esperienza indimenticabile ed una vacanza diversa dal solito. Si potranno apprendere le tecniche necessarie per la vendemmia e rilassarsi a stretto contatto con la natura.

Il turista si spoglierà dei panni di spettatore per indossare quelli di attore. Questo rito avito esercita da sempre un fascino senza tempo ed irresistibile. Si presenta come l’occasione più suggestiva per scoprire i grandi vini di questo territorio e per godere dello spettacolo di una natura lavorata ad opera d’arte dall’uomo.

Non solo vendemmia

Se ci si vuole completamente rilassare questo è il periodo giusto.
In autunno gli incantevoli sentieri, i graziosi borghi medievali e le caratteristiche chiesette di campagna non sono più affollate da curiosi e turisti. Per questo motivo si possono esplorare e gustare con tutta tranquillità questi luoghi, veri e propri tesori toscani.

Il periodo della vendemmia, soprattutto per gli amanti della cucina sana e tradizionale, svela appetitose sorprese. Questo è il momento d’oro per la cucina toscana grazie alla raccolta dei funghi e all’inizio della caccia.

Per gli appassionati dei vini, invece, molte fattorie vitivinicole donano il privilegio di far visitare le loro cantine sotterranee, addolcendo il cammino ipogeo con degustazioni di riserve DOCG e di Chianti Classico. Ma non solo. Su prenotazione, è possibile vivere una giornata all’insegna delle tecniche di degustazione e delle lezioni sul vino.
L’aria fresca autunnale si presta anche a passeggiate a piedi o in bicicletta fra i lunghi sentieri delle colline toscane ricoperte da floridi vigneti.

Per chi è amante della tranquillità e del buon vino, sembra proprio che il periodo della vendemmia sia il momento migliore per visitare la regione. Non resta che scegliere un hotel nel Chianti che regali agli ospiti le stesse sensazioni del viaggio e il Relais Vignale sembra essere proprio il luogo perfetto. Circondato da rigogliosi vigneti ed incantevoli colline e situato nella zona di produzione del vino Chianti classico, è il posto ideale per godere appieno della magica atmosfera che il momento della vendemmia offre ai suoi visitatori.

2018-09-13T10:08:24+00:00 giovedì, 13 settembre 2018|